Andrea Fornari

Democratici? decidere e lasciare un mucchio di problemi

Tommaso Grassi si allontana dall'interventismo renziano quando l'intervento forte e decisionista di un Renzi o di un Nardella trasformano un'area o una realtà ma lasciano moltissimi problemi e li ignorano colpevolmente. Questa politica del Partito (poco) Democratico, non prende accordi: decide di cambiare, passa come un tornado e lascia sul campo problemi gravi che poi qualcuno si occuperà di risolvere. 
Prendiamo le pedonalizzazioni: è un intervento molto visibile e per alcuni aspetti condiviso, ma sono stati totalmente ignorati i problemi dei disabili  che (residenti e non)  hanno necessità di superare barriere elettroniche e transenne per potersi recare nei luoghi in auto. Una volta creato il problema, il sindaco ha solo preso tempo e non ha risolto niente.
Prendiamo ancora la mobilità e la tramvia: il sindaco ha fatto un po' di grida per far ultimare i lavori alla ditte che si occupavano della linea1 della tramvia, un po' di dichiarazioni ai giornali e si è preso il merito. 
Non solo il progetto era antecedente, ma i problemi sono rimasti irrisolti: dopo la prima linea non è stato fatto niente per completare la linea2 e la linea3. Inoltre non si è fatto niente per supportare la mobilità cambiando mezzo di trasporto: i parcheggi scambiatori sono poco più che depositi deserti e non funzionano perché non sono stati risolti i problemi di ATAF e delle piste ciclabili.
Prendiamo il disastro fatto a San Lorenzo, dove i bancarellai sono stati solo buttati fuori e il problema non è stato risolto.

Agire in fretta, e bene.

La politica dell'ultima amministrazione è una politica irresponsabile da cui ci vogliamo allontanare: fare politica per i cittadini e dal basso vuol dire ascoltare i bisogni e agire con prontezza per migliorare la città, ma occupandosi dei cambiamenti come progetti integrati, andando a risolvere i problemi legati alle trasformazioni messe in atto.
Votare Andrea Fornari e "il suo ticket" Alessandra Giannini vuol dire sostenere fortemente questa nuova linea di azione. Vuol dire avere persone valide a fianco di Grassi per sostenere il suo metodo, il continuo collegamento con le istanze e i progetti dal basso che renerdanno la nostra città migliore.

Il sito di Alessandra Giannini lo trovate qui: 

www.missbennet.it

Commenti: 0